Rupi del vino

Anno: 2010 Categorie: Dvd con booklet
prezzo: 14.90 €
lingua: Sottotitoli in inglese
Descrizione
“Cinque sono i motivi del bere: l’arrivo di un amico; la bontà del vino; la sete presente e quella che verrà; e qualunque altro” (Ermanno Olmi)


Dopo Terra Madre, un maestro del cinema italiano torna a confrontarsi con un paesaggio, un territorio, la pratica e la poesia di un antico lavoro dell’uomo. Rupi del vino è il più recente film di Ermanno Olmi e racconta, in un’ora di immagini fluide, testimoniali e narrativamente dense, le vigne della Valtellina: dalla costruzione dei muri a secco dei loro terrazzamenti, esempi di architettura primitiva e sapiente che asseconda il paesaggio senza violarlo, ai tempi lunghi della preparazione delle viti, della maturazione dei grappoli, del raccolto che porterà alla produzione di vini pregiati. Il percorso delle immagini è contrappuntato da due ‘voci’ singolari: il Mario Soldati autore dello splendido memoir di viaggio L’avventura in Valtellina, e Pietro Ligari, settecentesco pittore e architetto, che considerava tuttavia l’agricoltura come “superiore ad ogni altr’arte, niuna riservata”... Un documentario di limpido umanismo, un racconto e un atto d’amore: con Rupi del vino Olmi rende omaggio a una ‘viticoltura eroica’, esempio vivo di rapporto positivo con l’ambiente, di sapienza agricola, di capacità produttiva, di una vera cultura del vino e di valorizzazione di un patrimonio naturale. Un esempio così vivo che i vigneti terrazzati del valtellinese sono oggi tra i candidati al riconoscimento Unesco quali Patrimoni Mondiali dell’Umanità.

Contenuti extra del film
Cinque buoni motivi Maurizio Zaccaro discorre con Ermanno Olmi
Pane, olio e... vino Ermanno Olmi presenta Rupi del vino in Piazza Maggiore a Bologna

Contenuti libro

Ermanno Olmi sulla cultura del vino passata e presente, Goffredo Fofi sui rapporti tra Olmi e Soldati, Antonio Cherchi su vino, Valtellina e agricoltura saggia, Marco Vitale sulle architetture della montagna, la riproposta dei Raggionamenti di agricoltura di Pietro Ligari (1752) relativi al calendario stagionale del viticoltore